.

RCS Mediagroup, servizi multimediali in nearshore

ZeroUno

Focus sui servizi editoriali digitali per soddisfare le esigenze dei lettori/clienti nel momento in cui si manifestano: è la trasformazione in corso nel primo gruppo editoriale italiano, raccontata dal Cio, Umberto Tonelli, che per garantire agilità di sviluppo, velocità di intervento e ottimizzazione dei costi ha optato per un modello di esternalizzazione delle attività di application management.

Oltre 70 siti web, più di 100 app, oltre due milioni di stream-view giornalieri, migliaia di post e tweet quotidiani, circa 18 milioni di fan iscritti ai social e community del Gruppo, gaming, e-commerce, oltre 300 servizi multimediali attivi sulle diverse piattaforme digitali (dal classico pc, ai tablet, agli smartphone): la Direzione Sviluppo Digitale di RCS MediaGroup rappresenta il cuore di quell’innovazione editoriale sulla quale il gruppo editoriale milanese si è impegnato secondo le sue linee guida strategiche del Piano per lo Sviluppo 2013-2015. Un Piano che vede nello sviluppo e potenziamento dell’offerta di prodotti editoriali digitali lo snodo primario per approcciare un lettore che, nel giro di pochi anni, ha subìto una vera e propria mutazione, trasformandosi in un utente di servizi multimediali fruiti ovunque egli si trovi e con i più diversi dispositivi, e per affrontare la crisi del mercato editoriale tradizionale cogliendo le opportunità di quella digitalizzazione pervasiva che contraddistingue oggi la società. 



RCS Mediagroup, servizi multimediali in nearshore